7.1 La formazione del plurale


Ora inizieremo a capire perché il tedesco non è una lingua facile. Nessuna lingua al mondo conosce cosí tanti modi di formare il plurale. Ecco alcuni esempi:
In spagnolo si aggiunge una s: casa => casas, hombre =>hombres
In italiano la a si trasforma in e e la o in i: casa => case, libro => libri
In persiano si aggiunge ha: ketab => ketabha, miz=> mizha     
ecc. ecc.  

I tedeschi sono stati capaci di creare un sistema talmenente complicato che anche loro si confondono. Le possiamo assicurare che se lo avessimo creato noi l'avremmo fatto meglio, più logico. Però nessuno ha chiesto la nostra opinione.

Formazione del plurale in tedesco
Il tedesco conosce vari suffissi nel plurale: -e, -n, -en, -er, -s. Il più importante è il suffisso -e. Spesso ci sono parole che formano il plurale con -er. Poche si formano con -s ( parole che furono introdotte nella lingua tedesca, quasi sempre derivano dall'inglese). Mettendo una parola tedesca al plurale spesso non basta aggiungere un suffisso ma si deve trasformare una vocale nell' "Umlaut" corrispondente

a si trasforma in ä
o si trasforma in ö
u si trasforma in ü

Ora Le presentiamo alcuni esempi di tutti i suffissi. Prima quelli senza cambio di vocale, dopo quelli con cambio di vocale.

Per quanto riguarda l'articolo la formazione è abbastanza facile
der si trasforma in die (der Mann => die Männer)
die non cambia (die Frau => die Frauen)
das si trasforma in die (das Kind => die Kinder)






contatto informazione legale consenso al trattamento dei dati personali

französisch francese-online.de
englisch inglese-online.de
spagnolo-online.de